DIOCESI DI AOSTA – PARROCCHIA SAN NICOLA – LA THUILE

FOGLIO SETTIMANALE        N°26(2016)

26 giugno – 03 luglio 2016

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito: www.parrocchialathuile.it

 

 

 

XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

1Re 19,16.19-21; Sal 15 Sei tu, Signore, l’unico mio bene. Gal 5,1.13-18; Lc 9,51-62

 

SABATO 25 giugno

S. Massimo

h. 18:30

Eucaristia della Famiglia (in Chiesa)

- MARIA e GIOVANNI JACQUEMOD; NICOLA JACQUEMOD; - BRUMIN NELLA

- celebra don Carlo Louisetti

DOMENICA

 26 giugno 2016

S. Josemaria Escriva

 

h. 08:30

 

Eucaristia (in Chiesa)

LUNEDÌ 27 giugno

S. Cirillo di Alessandria

 “La fede non è la convinzione che Dio farà quello che vuoi. E’ la convinzione che Dio farà ciò che è giusto”. (Max Lucado)

MARTEDÌ 28 giugno

S. Irineo

“L’uomo si trova al bivio fra due opposti che non sono il male e il bene ma il male e la fede”. (Sören Kierkegaard)

MERCOLEDÌ 29 giugno

S. Pietro e Paolo

FESTA

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

celebra don Carlo Louisetti

GIOVEDÌ 30 giugno

Primi Martiri della Santa Chiesa

“Se avessimo la fede vedremmo il buon Dio in ogni cosa”.

(Bernadette di Lourdes)

VENERDÌ 01 luglio

Preziosissimo Sangue di Cristo

h. 08:30 Eucaristia (in Chiesa)

h. 09 – 13:00 Adorazione Eucaristica

celebra: don Rodolfo Granelli

 

XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Is 66,10-14; Sal 65 Acclamate Dio, voi tutti della terra. Gal 6,14-18; Lc 10,1-12.17-20

 

SABATO 02 luglio

S. Lidano

h. 18:30

Eucaristia della Famiglia (in Chiesa)

Celebra don Vallochera Severino

 

DOMENICA

 03 luglio 2016

S. Tommaso

 

h. 08:30

 

Eucaristia (in Chiesa)

celebra: don Rodolfo Granelli

per i benefattori della Parrocchia

Per qualsiasi necessità è possibile telefonare a:

Don Rodolfo Granelli: 0165 87807; 3398607572

 

 

 

AVVISI

  1. Pulizie della Chiesa: GOLETTA - ENTREVES (26 giugno – 03 luglio)
  2. Confessioni a Morgex giovedì 30 giugno ore 09:00 - 10:30 don Ugo Reggiani

Responsabile dei fiori in Chiesa - GABRIELLA tel. 0165884253

 

 

Dal Vangelo secondo Luca Lc 9,51-62

 

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. 
Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio.
Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». 
A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio». 
Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».

 

C’è qualcosa di radicale nella vocazione a seguire Gesù (è una caratteristica di ogni cristiano autentico) che ci sconvolge. Si potrebbe essere tentati di invocare una particolarità di modo di pensare, perfino di linguaggio, per addolcire o stemperare gli argomenti del Vangelo. Eppure abbiamo ogni interesse a prendere il Vangelo per ciò che è, ed approfittare della sua freschezza, del suo vigore.

Seguire Cristo non è una cosa come un’altra, che si possa conciliare con esigenze parallele o contrarie. Chi intraprende questo cammino deve sapere fin dall’inizio che sarà il discepolo di un povero che non ha un luogo dove posare il capo, di un uomo che ha saputo non senza pericolo rompere certi legami, e che, una volta impegnatosi in una missione, non si è più guardato alle spalle.

Ci si abitua troppo facilmente a vedere i cristiani prendere e lasciare il messaggio evangelico; ora, questo disturba e deve disturbare il male che non cerca che di radicarsi in noi. Bisogna rinnovare il nostro impegno battesimale ricevendo per oggi le dure parole di Gesù, ed accettare coraggiosamente di essere dei discepoli che camminano sui suoi passi, sicuri di trovare, oltre il cammino pietroso, la felicità della vera vita.  (www.lachiesa.it)

 

 

Opere spirituali: “PERDONARE LE OFFESE”

 

DIO  VI BENEDICA!

JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.


Mappa

Chiesa parrocchiale di San Nicola - La Thuile
Via Paolo Debernard
11016 LA THUILE (AO)
Telefono:0165.884114

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Don Rodolfo Granelli: 339.8607572

Don Eugen Mateias: 333.3545745

 

JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.