Stampa

DIOCESI DI AOSTA – PARROCCHIA SAN NICOLA – LA THUILE

FOGLIO SETTIMANALE        N°49(2018)

 02 - 09 dicembre 2018 

 

Iª DOMENICA DI AVVENTO

Ger 33,14-16;Sal 24 A te, Signore, innalzo l’anima mia, in te confido. 1Ts 3,12-4,2;Lc 21,21,25-28.34-36.

 

SABATO 01 dicembre

S. Eligio

h. 18:30 – Eucaristia (in Chiesa)

- ROSA DANIEL

 

DOMENICA

02 DICEMBRE 2018

 

 

h. 08:30

 

h. 10:30

 

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- FERRUCCIO, LOUISE e CHARLES, MARIE

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- per i benefattori della parrocchia

LUNEDÌ 03 dicembre

S. Francesco Saverio

 

 

MARTEDÌ 04 dicembre

S. Giovanni Damasceno

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

MERCOLEDÌ 05 dicembre

S. Barbara

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella Santa Barbara)

FESTA PATRONALE

GIOVEDÌ 06 dicembre

S. Nicola di Bari

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- PAOLO e ANNA COLLOMB

 

IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Gen 3,9-15.20; Sal 97 Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie.

Ef 1,3-6.11-12; Lc 1,26-38

 

VENERDÌ 07 dicembre

S. Ambrogio

h. 09-12:30

 

h. 18:30

Adorazione Eucaristica (in Cappella San Francesco)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

SABATO 08 dicembre

 

h. 10:30

 

h. 18:30

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

IIª DOMENICA DI AVVENTO

Bar 5,1-9;Sal 125 Grandi cose ha fatto il Signore per noi. Fil 1,4-6,8-11; Lc 3,1-6.

 

 

DOMENICA

09 DICEMBRE 2018

 

 

h. 08:30

 

h. 10:30

 

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

 

  

AVVISI

1.     Pulizie della Chiesa: MOULIN (02 - 09 dicembre 2018)

2.     02 dicembre 2018 – Inizio Avvento di Solidarietà.

3.     02 dicembre 2018 – Giornata diocesana del “Corriere della Valle” e di “Radio Proposta”

4.     09 dicembre 2018 – Celebrazione per il 50º anniversario dell’Ordinazione episcopale e dell’ingresso in Diocesi di Mons. Ovidio Lari – ore 15:00 – Cattedrale di Aosta.

5.     09 dicembre 2018 – Giornata del Seminario.

6.     09 dicembre 2018 – Giornata internazionale contro la corruzione.

7.     Confessioni a Morgex giovedì 06 DICEMBRE 2018 dalle ore 09:00 alle ore10:30.

8.     Responsabile dei fiori in Chiesa - GABRIELLA e MARIE LOUISE tel. 347 096 9869

 

Dal Vangelo secondo Luca  21, 25-28.34-36

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.

State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

 Parola del Signore.

 Il Vangelo di Luca è indirizzato ai cristiani della sua epoca ma anche a quelli di tutti i tempi, che devono vivere nella fede del Signore in mezzo al mondo. Sono parole di consolazione e di speranza, di fronte alle tribolazioni e alle tristezze della vita. 
Gli stessi avvenimenti che disorientano gli uomini saranno per i cristiani il segno che l’ora della salvezza si avvicina. Dietro tutte le peripezie, per quanto dolorose possano essere, essi potranno scoprire il Signore che annuncia la sua venuta, la sua redenzione, e l’inizio di una nuova era. 
La venuta del Signore non è considerata come una cosa vicina nel tempo. I cristiani devono pensare che la storia duri a lungo, fino alla creazione definitiva del Regno di Dio. È necessario dunque che essi abbiano un’attitudine paziente di fronte alle avversità, e perseverante nel cammino che li conduce alla vita piena. 
Così, il vangelo mette in guardia contro il pericolo di rilassarsi nel quotidiano. Bisogna restare vigili, in preghiera, e chiedere forza, perché ogni affanno terreno smussa i cuori, distrae il pensiero e impedisce di vivere, senza angoscia né sorpresa, l’attesa gioiosa del Signore che è misericordia e vita nuova.
(www.lachiesa.it)

 

DIO VI BENEDICA!