La Thuile Invernale

DIOCESI DI AOSTA – PARROCCHIA SAN NICOLA – LA THUILE

FOGLIO SETTIMANALE        N°8(2019)

 17 - 24 febbraio 2019

 

 

VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Ger 17,5-8; Sal 1 Beato l’uomo che confida nel Signore 1Cor 15,12.16-20; Lc 6,17.20-26

 

SABATO 16 febbraio

S. Giuliana

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

 - LEO GRANIER

 - IVO MARTINET

 

DOMENICA

17 FEBBRAIO 2019

 

 

h. 08:30

 

h. 10:30

 

h. 17:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- MICHELA

LUNEDÌ 18 febbraio

S. Simeone

 

 

MARTEDÌ 19 febbraio

Beato Corrado

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco) - JACQUEMOD ALBA; GRANIER PAOLO, GRANIER CLAUDIO

 

MERCOLEDÌ 20 febbraio

S. Eleuterio

h. 08:30

 

h. 18:30

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- MORETTI BIANCA

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- MELLÈ GIOVANNI GIUSEPPE

GIOVEDÌ 21 febbraio

S. Pier Damiani

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

VENERDÌ 22 febbraio

Cattedra di San Pietro

h. 08:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- NILDE

 

VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

1Sam 26,2.7-9.12-13.22-23; Sal 102 Il Signore è buono e grande nell’amore.

1Cor 15,45-49; Lc 6,27-38

SABATO 23 febbraio

S. Policarpo

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

- BARTOLOMEO 21º ann.

- RINA GAL

 

DOMENICA

24 FEBBRAIO 2019

 

 

h. 08:30

 

h. 10:30

 

h. 17:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

  

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

 

AVVISI

1.     Pulizie della Chiesa: VILLARET (17 - 24 febbraio 2019)

2.     Confessioni a Morgex giovedì 21 febbraio 2019 dalle ore 09:00 alle ore10:30.

 

 

Dal Vangelo secondo Luca 6,17.20-26

In quel tempo, Gesù, disceso con i Dodici, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidòne. Ed egli, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:

«Beati voi, poveri,
perché vostro è il regno di Dio.
Beati voi, che ora avete fame,
perché sarete saziati.
Beati voi, che ora piangete,
perché riderete.
Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti.

Ma guai a voi, ricchi,
perché avete già ricevuto la vostra consolazione.
Guai a voi, che ora siete sazi,
perché avrete fame.
Guai a voi, che ora ridete,
perché sarete nel dolore e piangerete.
Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti». Parola del Signore.

 

Nel Vangelo di Luca, le beatitudini si rivolgono a coloro che hanno già scelto il Signore, ai discepoli. Seguirlo significa  
abbandonare tutto (Lc 9,23), rinunciare agli agi (Lc 9,58), essere detestati (cf. Gv 17,14), allontanati dalle cerchie del potere, dai soldi e dall’onore (cf. Gv 16,2).  
Il credente che riesce dappertutto, che riceve dal mondo ossequi e considerazione, si metta a tremare, si inquieti perché sarà inghiottito e digerito dal mondo che ama possedere (cf. Gv 15,19).  
Non si tratta di demagogia né di paura della vita. Gesù non è un dotto professore di etica, né un sistematico autore di trattati di morale. La sua predicazione è una denuncia profetica: frasi corte e forti contrasti.  
Le sue parole rimandano a situazioni correnti: l’abbondanza dei beni, la ricerca insaziabile del piacere, il desiderio del successo e dell’applauso,... tutte queste pretese producono la vanità (danno una falsa sicurezza), rendono orgogliosi (ci fanno credere che siamo più importanti degli altri), divinizzano (molte persone adorano coloro che posseggono e si prostrano davanti a loro), induriscono (rendono incomprensivi e privi di solidarietà), corrompono (finiscono per opprimere, credendo di farlo anche con la benedizione di Dio).  
Le beatitudini ci avvertono seriamente: stabiliamoci nella verità di Gesù e cerchiamo di non sbagliarci nel momento decisivo.
(www.lachiesa.it)

 

DIO VI BENEDICA!