La Thuile Invernale

DIOCESI DI AOSTA – PARROCCHIA SAN NICOLA – LA THUILE

        SETTIMANA SANTA   N°16(2019)

   14 - 21 aprile 2019

 

 

DOMENICA DELLE PALME E DELLA

PASSIONE DEL SIGNORE

Is 50,4-7; Sal 21 Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?. Fil 2,6-11; Lc 22,14-23,56.

 

SABATO 13 aprile

S. Martino

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

 

 

DOMENICA DELLE

PALME

 14 APRILE 2019

34ª Giornata Mondiale della Gioventù

 

h. 08:30

 

 

 

h. 10:30

 

 

h. 17:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

Eucaristia (in Chiesa)

Benedizione e processione con i rami d'ulivo partendo dalla Cappella di San Rocco, a seguire Eucaristia. RAMOLIVA

 

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

LUNEDÌ SANTO

15 aprile

S. Anastsia

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- ALDA PERRUCHON 3º ann.

MARTEDÌ SANTO

16 aprile

S. Bernadette Soubiroux

h. 18:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

MERCOLEDÌ SANTO

17 aprile

S. Aniceto

h. 08:30

 

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

 

TRIDUO PASQUALE

 

GIOVEDÌ SANTO

18 aprile

h. 09:00

h. 21:00

h. 22-24:00

- Messa Crismale (in Cattedrale ad Aosta)

- “Cena del Signore” (in Chiesa) -  lavanda dei piedi

- Adorazione Eucaristica

 

VENERDÌ SANTO

19 aprile

 

h. 15:00

h. 21:00

 

- Via Crucis (in Chiesa)

- Celebrazione della Passione del Signore e Adorazione della Croce(in Chiesa)

SABATO SANTO

20 aprile

h. 21:00

Veglia Pasquale nella Notte Santa(in Chiesa)

         

 

DOMENICA DI PASQUA - RISURREZIONE DEL SIGNORE

 

 

DOMENICA DI

PASQUA

-

RISURREZIONE DEL SIGNORE

21 aprile

h. 08:30

 

h. 10:30

 

h. 17:00

 

h. 18:30

EUCARISTIA (in Chiesa)

 

EUCARISTIA (in Chiesa)

 

EUCARISTIA (in Chiesa)

 

EUCARISTIA (in Chiesa)

  

Nel mese di aprile la nostra comunità è chiamata a fare una raccolta di alimenti e offerte per la Caritas Valdigne. Grazie per la vostra generosità.

 

 

CONFESSIONI PER LA PASQUA - LA THUILE

 

Tutti siamo chiamati a perdonare, ma in modo particolare abbiamo bisogno di essere perdonati. La Solennità della Pasqua del Signore è un tempo propizio per fare pace con Dio, con noi e con i fratelli, per questo vi propongo un incontro con la misericordia di Dio:

 

- Giovedì 18 APRILE dalle16:00 – alle18:00 (per tutti) in chiesa.

 

- Venerdì 19 APRILE dalle16:00 – alle18:00 (per tutti) in chiesa.

 

- Sabato 20 APRILE dalle16:00 – alle18:00 (per tutti) in chiesa.

 

Il viceparroco don Eugenio offre la sua disponibilità per le confessioni su richiesta anche in altri orari.

 

AVVISI!

  • Venerdì Santo – Giornata mondiale per le opere della Terra Santa
  • Pulizie della Chiesa: VILLARET (14 - 21 aprile 2019)

 

 Festeggiamo oggi l’entrata messianica di Gesù a Gerusalemme; in ricordo del suo trionfo, benediciamo le palme e leggiamo il racconto della sua passione e della sua morte. È il profeta Isaia con il suo terzo cantico sul servo sofferente di Iahvè che ci prepara ad ascoltare questo passo del Vangelo.  
La sofferenza fa parte della missione del servo. Essa fa anche parte della nostra missione di cristiani. Non può esistere un servo coerente di Gesù se non con il suo fardello, come ci ricorda il salmo di oggi.  
Ma nella sofferenza risiede la vittoria. “Egli spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo, umiliò se stesso, facendosi obbediente fino alla morte, e alla morte di croce”. E, come il suono trionfale di una fanfara, risuonano le parole che richiamano l’antico inno cristiano sulla kenosi citato da san Paolo: “Per questo Dio l’ha esaltato al di sopra di tutto”. L’intera gloria del servo di Iahvè è nello spogliarsi completamente, nell’abbassarsi, nel servire come uno schiavo, fino alla morte. La parola essenziale è: “Per questo”. L’elevazione divina di Cristo è nel suo abbassarsi, nel suo servire, nella sua solidarietà con noi, in particolare con i più deboli e i più provati.  
Poiché la divinità è l’amore. E l’amore si è manifestato con più forza proprio sulla croce, sulla croce dalla quale è scaturito il grido di fiducia filiale nel Padre.  
“Dopo queste parole egli rese lo spirito”, e noi ci inginocchiamo - secondo la liturgia della messa - e ci immergiamo nella preghiera o nella meditazione. Questo istante di silenzio totale è essenziale, indispensabile a ciascuno di noi. Che cosa dirò al Crocifisso? A me stesso? Al Padre?
. (www.lachiesa.it)

 

DIO VI BENEDICA!