La Thuile Invernale

DIOCESI DI AOSTA – PARROCCHIA SAN NICOLA – LA THUILE

FOGLIO SETTIMANALE        N°27(2019)

  21 - 28 luglio 2019

 

 

XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Gn 18,1-10; Sal. 14 Chi teme il Signore, abiterà nella sua tenda. Col 1,24-28; Lc 10,38-42.

 

 

SABATO 20 luglio

S. Margherita

h. 11:00 Eucaristia (Rifugio Deffeyes)

 

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

- GINO, MARISA, NORBERTO, VIRGINIO e MARIAPINO

 

DOMENICA

21 LUGLIO 2019

 

 

h. 08:30

 

h. 10:30

 

h. 18:30

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

 

LUNEDÌ 22 luglio

S. Maria Maddalena

 

h. 18:30

 

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

 

MARTEDÌ 23 luglio

S. Brigida

 

h. 18:30

 

 

Eucaristia (in Chiesa)

- LIDIA e ELISÈO MELLÈ

 

MERCOLEDÌ 24 luglio

S. Cristina di Bolsena

 

h. 08:30

 

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

 

GIOVEDÌ 25 luglio

S. Giacomo apostolo

 

h. 18:30

 

 

Eucaristia (in Cappella Piccola Golette)

- VAUTERIN e MARTINET ELENA

 

VENERDÌ 26 luglio

S. GIOACCHINO E ANNA

 

h. 18:00

 

Festa Patronale - MOULIN

Eucaristia (in Cappella Sant’Anna - Moulin)

- per i defunti del villaggio

 

XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Gn 18,20-32; Sal. 137 Nel giorno in cui ti ho invocato mi hai risposto. Col 2,12-24; Lc 11,1-13

 

 

SABATO 27 luglio

S. Natalia

h. 11:00 Eucaristia (Becca Pouegnenta)

 

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

 

DOMENICA

28 LUGLIO 2019

 

 

h. 08:30

 

h. 10:30

 

h. 18:30

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

 

AVVISI

1.     Pulizie della Chiesa: THOVEX-BUIC (21 - 28 luglio 2019)

2.     Confessioni a Morgex giovedì 25 luglio 2019 dalle ore 09:00 alle ore10:30.

3.     Sabato 27 luglio 2019 - Pellegrinaggio alla Croce su Becca Pouegnenta. L’Eucaristia si celebrerà alle ore 11:00. Partenza da Colle San Carlo alle ore 06:30.

4.     Responsabile dei fiori - GABRIELLA e MARIE LOUISE tel. 347 096 9869

 

Dal Vangelo secondo Luca 10,38-42

In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò.

Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi.

Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».

 

I testi biblici che ci riportano il messaggio di questa domenica (la prima lettura e il Vangelo) ci insegnano che il Dio della Trinità ama recarsi di tanto in tanto dagli uomini, perché la sua presenza è un onore e una benedizione. Al tempo dei patriarchi, si reca da Abramo e promette un figlio a Sara che non ne ha ancora. Gesù, da parte sua, esalta due donne nubili, Maria e Marta, onorandole della sua visita e della sua parola. Il racconto di questa visita ci mostra che si deve manifestare a Gesù un vero rispetto.  
Il Dio della Trinità oggi continua a recarsi presso gli uomini. Questo noi la chiamiamo visita. Spesso, ci rendiamo conto della venuta di Dio solo dopo la sua visita.  
In questo giorno, il nostro Signore e Salvatore ci invita a recarci da lui. Egli è il sacerdote, l’annunciatore e l’ospite di questa festa liturgica. Gioiamo di questo onore, ascoltiamo la sua parola con attenzione e festeggiamo con lui la comunione di oggi con atteggiamento di venerazione. Ma soprattutto prendiamo a cuore quello che lui ci dice: è colui che si impregna della sua parola e vive secondo essa che gli manifesta il più grande rispetto.
(www.lachiesa.it)

 

DIO VI BENEDICA!