La Thuile Invernale

DIOCESI DI AOSTA – PARROCCHIA SAN NICOLA – LA THUILE

FOGLIO SETTIMANALE N°34(2020)

01 - 08 novembre 2020 

SOLENNITA’ DI TUTTI I SANTI

Ap 7,2-4.9-14; Sal 23 Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore. 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12

SABATO 31 ottobre

S. Quintino

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

- ALESSANDRO

DOMENICA

01 novembre 2020

h. 08:30

 

 

h. 14:30

Eucaristia (in Chiesa)

per i benefattori vivi e defunti della parrocchia

 

Eucaristia per tutti i fedeli defunti (in Chiesa)

-  dopo la Santa Messa ritrovo in cimitero per il Requiem

SENZA processione.

LUNEDÌ 02 novembre

Commemorazione di tutti i defunti

 

L’eterno riposo dona loro, o Signore e splenda ad essi la luce perpetua. Riposino in pace! Amen!

MARTEDÌ 03 novembre

S. Martino da Porres

h. 18:30

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- ADOLFO FERROD e Fam. defunti

MERCOLEDÌ 04 novembre

S. Carlo Borromeo

 

 

GIOVEDÌ 05 novembre

S. Elisabetta e Zaccaria

h. 18:30

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

- BERGUERAND ARISTIDE, RENZINO e ALBERTO; GODINO GINA e RINA

VENERDÌ 06 novembre

S. Severo

h. 08:30

h. 09-10:00

Eucaristia (in Cappella San Francesco)

Adorazione Eucaristica

XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Sap 6,12-16; Sal 62 Ha sete di te, Signore, l’anima mia. 1Ts 4,13-18; Mt 25,1-13

SABATO 07 novembre

S. Ernesto

h. 18:30 Eucaristia (in Chiesa)

-       ANNA e PAOLINO

-       Per tutte le famiglie e per i bambini del catechismo

 

DOMENICA

08 novembre 2020

 

h. 08:30

 

Eucaristia (in Chiesa)

 

AVVISI

1. Responsabile dei fiori - GABRIELLA e MARIE LOUISE tel. 347 096 9869.
2. Pulizia della Chiesa 01 - 08 novembre 2020 - MOULIN - THOVEX - BUIC

 

Dal Vangelo secondo Matteo 5,1-12

 

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:

«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità la terra.

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.

Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.

Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.

Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Parola del Signore.

 

Festeggiare tutti i santi è guardare coloro che già posseggono l’eredità della gloria eterna. Quelli che hanno voluto vivere della loro grazia di figli adottivi, che hanno lasciato che la misericordia del Padre vivificasse ogni istante della loro vita, ogni fibra del loro cuore. I santi contemplano il volto di Dio e gioiscono appieno di questa visione. Sono i fratelli maggiori che la Chiesa ci propone come modelli perché, peccatori come ognuno di noi, tutti hanno accettato di lasciarsi incontrare da Gesù, attraverso i loro desideri, le loro debolezze, le loro sofferenze, e anche le loro tristezze.

Questa beatitudine che dà loro il condividere in questo momento la vita stessa della Santa Trinità è un frutto di sovrabbondanza che il sangue di Cristo ha loro acquistato. Nonostante le notti, attraverso le purificazioni costanti che l’amore esige per essere vero amore, e a volte al di là di ogni speranza umana, tutti hanno voluto lasciarsi bruciare dall’amore e scomparire affinché Gesù fosse progressivamente tutto in loro. È Maria, la Regina di tutti i Santi, che li ha instancabilmente riportati a questa via di povertà, è al suo seguito che essi hanno imparato a ricevere tutto come un dono gratuito del Figlio; è con lei che essi vivono attualmente, nascosti nel segreto del Padre.

DIO VI BENEDICA!

 

INDULGENZA PLENARIA

 

Da mezzogiorno del 1° a tutto il 2 novembre per una sola volta si può ottenere l’indulgenza plenaria per i defunti se, confessati e comunicati, si visita una chiesa dicendo il Padre Nostro e il Credo pregando secondo l’intenzione del Papa. Inoltre dal1° all’8 novembre per la visita al cimitero, con la preghiera per i defunti, é concessa ogni giorno

(una sola volta)l’indulgenza plenaria.